La scherma storica

Continuiamo a proporvi situazioni in cui il movimento migliori la capacità di propriocezione, cioè la consapevolezza del nostro corpo e di ogni sua azione all’interno di uno spazio. Nel caso della scherma storica, disciplina complessa ed entusiasmante, il corpo è strettamente legato al ragionamento ed ogni azione deve essere ben calcolata, per permettere alle mani e ad i piedi  di muoversi asimmetricamente per attaccare, schivare e parare i colpi in tutta sicurezza.

Se avete avuto la possibilità di vedere in una rievocazione storica gli armati combattere con le spade forse avrete pensato che sia un piacevole e simpatico spettacolo ben organizzato… certamente è anche spettacolo ma dietro a tutto questo c’è passione e rigore perché la scherma storica è un’arte marziale e non si improvvisa, si studia e si esercita per gradi.

img_3190

Abbiamo chiesto alla più grande HEMA (Historical European Martial Arts) d’Europa, la Sala D’arme Achille Marozzo , con più di 40 sale sul territorio italiano, di mostrarci il maneggio di armi come spada da lato, pugnale, spada a due mani, spada e brocchiere, spada e pugnale e spada e rotella.

Questa arte marziale viene praticata da centinaia di appassionati italiani con grande serietà ed impegno seguendo le indicazioni dei maestri d’arme medievali e rinascimentali .

img_3168

Come potrete vedere nel video, grazie alle spiegazioni del maestro d’arme  Marco Rubboli  e dell’istruttore della sala di Fano Alberto Bianchi, questa arte marziale si pratica obbligatoriamente in sicurezza, sia per quanto riguarda le armi con lama in nylon, come quelle della ditta Black Fencer, in modo che non taglino e non perforino, sia per le protezioni che vengono indossate in modo che non ci siano traumi da combattimento.

 

Tutto il corpo viene protetto con protezioni adeguate

Tutto il corpo viene protetto con protezioni adeguate

 

Buona visione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *