Non leggo perchè scrivi nero su bianco. I colori complementari

Chiamiamo dislessia l’impossibilità di leggere del tutto, con fatica o ad una velocità molto inferiore alla media. Raggruppiamo sotto il nome di dislessia molti motivi che impediscono la lettura. Se i motivi sono molti le soluzioni non possono essere generiche e valide per tutti.

Posso non leggere perchè non abbino ai grafemi i fonemi, perchè i grafemi li vedo distorti o mutevoli, perchè le lettere si spostano, si ribaltano, cambiano di dimensione, di luminosità, possono anche scomparire, posso non leggere perchè certi segni in certe direzioni non li vedo, posso non leggere perchè il foglio o la scritta mi acceca, perchè ondeggia, perchè è sfuocata solo in alcuni punti del mio campo visivo, perchè ci sono macchie scure o colorate che stanno ferme o si spostano sul foglio o sul libro, ecc. ecc.

Questo video su Youtube da un’idea di alcuni effetti visivi che possono avere i dislessici.

Una cosa che piace a noi DIS sono gli effetti ottici. Alcuni di noi, dovendo far i conti tutti i giorni con le interpretazioni che il cervello ci da di quello che guardiamo, sono particolarmente affascinati dai trucchi per cui certe cose si vedono in un modo o in un’altro.

Un sito veramente bello sugli effetti ottici è Illuweb . Guardatelo tutto ma nella sezione Aftereffects potete cominciare a capire il perchè di alcuni di quegli effetti ottici del video. I tre esempi di bianco-nero vi mostrano come un occhio iper eccitato da un’immagine di un colore poi veda per un pò l’immagine del suo colore complementare, bianco e nero sono complementari.

L’esempio colore mostra gli altri effetti dell’immagine fantasma con altri colori.

Nei DIS può capitare che ci voglia meno tempo per iper eccitare i coni che recepiscono quel o quei colori e che ci voglia più tempo per far tornare la vista alla normalità, che l’immagine fantasma si sposti nel campo visivo continuando a dare fastidio sommando quello che c’è scritto sul foglio con quello che si è provato a leggere prima.

In alcuni casi cambiare il colore sul fondo, o il fondo stesso, evitando di usare due colori complementari, risolve parte degli effetti ottici, risparmia alcuni malditesta, permette ai bambini di vivere la scuola in modo più accettabile.

Prendete carta colorata e matite e pennareli colorati. Consultate la tabella dei colori, il colore complementare è quello opposto nel cerchio, provate ad evitarlo. Fate però attenzione ai colori troppo simili perchè creano un’altro tipo di effetto ottico.TTD cerchio cromatico

Fare questa prova è economico e veloce. Attenzione alle prove sul computer, in questo caso i colori sono illuminati e possono dare altri risultati.

Creative Commons License
Non leggo perchè scrivi nero su bianco. I colori complementari by Francesca is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 4.0 International

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *